Di ritorno da Kastalia

Dal 30 giugno al 7 luglio sono stato impegnato come guida tecnica dei ragazzi del nazionale u16 a Kastalia (RG), un esperienza impegnativa ma allo stesso tempo molto interessante e piacevole. Il 30 giugno arrivo a Kastalia, la nostra stanza che doveva essere una tripla ( Io, Marco Ferrante[istruttore] e Andrea Salafia[arbitro] ) si trasforma subito in una quadrupla per la presenza di un ospite inatteso, un artropode non identificato , subito battezzato Willy, che possedeva ben 30 zampe ( al ritorno a casa Marco ha appreso che era una scutigera).

il nostro amico Willy

Già dai primi turni sono nati i primi problemi, infatti nessuno ci aveva comunicato dove fosse la sala analisi e dunque ci siamo dovuti adattare andando ad analizzare al bar della piscina, finalmente dopo il primo giorno ci hanno comunicato dov'era la sala analisi e ci siamo spostati lì finché per problemi organizzativi verso il 3° turno è stata tolta per fare da sala dell'u14. Insomma c'è stato qualche problema organizzativo ma abbiamo continuato con interesse e dedizione il nostro lavoro superando le 10 ore giornaliere quando c'era il doppio turno!
Complessivamente è stata una bellissima esperienza e spero di aver trasmesso ai ragazzi oltre che nozioni tecniche anche la passione per questa fantastica disciplina.